22 maggio 2011

si chiama "Chattea"

si chiama Chattea!




Finalmente ho trovato " Chattea" che cercavo per diversi mesi, proprio da quando una esperta di tè verde ce l'ha mostrato al corso di aggiornamento per guide turistiche.Ma che cos'è? Chattea è un passino da tè, da usare per bottiglia di prastica. Si mette una quantità giusta di tè verde in foglie dentro una bottiglia e poi ci si  versa l'acqua naturale, ovviamente ci vuole almeno un paio di ore per estrarre il sapore del tè ma l'ho trovato più buono e meno aspro in confronto a tè preparato con l'acqua calda., poi ovviamente è piu buono di quello di distributore automatico. Mi sembra che " Chattea" abbia avuto un grande successo per la facilità e per l'utilità, poi costa davvero poco, solo 200 yen (meno di due euro)!!!. Secondo me sarà un buon souvenir da portare via dal Giappone, dato che è "made in Japan" (ormai non è facile trovare una cosa prodotta in Giappone ma costa poco...) , poi è proprio una novità (è uscito in ottobre del 2010). Sarà anche una bella compagnia per turisti in estate. Ma per utilizzarlo in Italia, portate anche una bottiglia vuota dal Giappone per sicurezza, poi comprate anche il tè verde di UJi di Kyoto che è famosissimo per buona qualità.

 *Ogni tanto vorrei presentarvi  le Zakka utili e simpatiche che possono essere un buon sourvenir, "Zakka" è una parola giapponese ma stranamente non c'è una parola italiana identica, vuole dire " piccoli e vari articoli per casa oppure oggetti di uso quotidiano, in Giappone sono molto popolari  negozi di Zakka soprattutto tra le ragazze giovani. Questo Chattea si trova al "Tokyu Hands" è una grande catena giapponese.

6 commenti:

chiappini04 ha detto...

ottimo consiglio kyoko lo aggiungerò alla mia lista di souvenir!!!
voglio amche ringraziarti per il tuo blog che trovo famtastico e mi sta dando molto aiuto nel organizzare il mio prossimo viaggio in giappone.
baci chiara

guidakyotese ha detto...

A Chiara,
ti consiglio di nuovo di comprare Chattea, è utilissima! Ma spero che ti piaccia il tè verde giapponese... Comunque grazie per il tuo commento che mi sta incoraggiando molto!

Beppe ha detto...

Ciao Kyoko,
ottima "rubrica", fa sempre piacere vedere in anteprima qualche nuova invenzione proveniente dal Paese del Sol levante!!

ps
ma le foglioline di te non passano dai forellini del filtro?!

guidakyotese ha detto...

A Beppe,
sì, passano un po' le foglioline ma non danno fastidio alla bocca, perché passano solo pezzetti piccolissimi. Ti giuro, il tè verde fatto con Chattea è buonissimo!

Vincenzo e Cristiana ha detto...

Cara Kyoko,

come procede la vita a Kyoto?
Non abbiamo più molte notizie della ripresa in Giappone dopo l'11 marzo, quindi vorremmo sapere da te qualche notizia vera.
Questa novità del "chattea" è simpatica e condivido il tuo parere sul sapore del tè caldo!
Noi ci siamo portati via da Kyoto e dal Kyushu molte scorte di tè verde e lo usiamo spesso, è veramente particolare e qua non abbiamo l'originale!!!
Un abbraccio da Siena.
Vincenzo e Cristiana

guidakyotese ha detto...

A Vincenzo e Cristiana
grazie per il pensiero verso il nostro paese, noi abbiamo sempre paura che il mondo ci dimentichi...
Qui a Kyoto va tutto normale e tranquilla, non c'è nessuna scomodità. Bravi, bevete tanto il tè verde che è il segreto della nostra salute e bellezza!